Tema: Decreti e Normative

Approfondimento sull'argomento 'Decreti e Normative' attraverso una serie di articoli dal blog sul controllo del fumo e del calore in Italia

Nuova UNI 9494-2: Quattro importanti novità introdotte

Venerdì, 16 Dicembre 2016
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

Come certamente saprai il 24 settembre 2016 è terminata l'inchiesta pubblica del progetto della nuova UNI 9494 Parte 2 ed il gruppo di lavoro interno dell'UNI sta analizzando il grande numero di commenti pervenuti dagli addetti ai lavori. 

Una partecipazione così elevata è certamente un indice del grande fermento ed interesse che la norma suscita!

Dato che ormai sono trascorsi più di 3 mesi dal termine dell'inchiesta è ragionevole ipotizzare che la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale avverrà nel breve periodo.

Iniziamo a parlare di 4 importanti novità, deducibili da quanto andato in inchiesta, che la norma introdurrà sul mercato nazionale una volta pubblicata ufficialmente.

Ma quali sono queste novità?

Continua a leggere...

Obblighi e responsabilità - Professionista Antincendio SEFC

Lunedì, 24 Ottobre 2016
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

In questo articolo tratteremo gli obblighi e le responsabilità del professionista antincendio nella progettazione dei sistemi di evacuazione di fumo e calore.

Le normative parlano chiaro, sia che esse siano primarie (leggi, decreti legge, decreti legislativi), secondarie (decreti ministeriali) o tecniche (norme UNI 9494).

Vediamo in breve cosa richiedono.

Continua a leggere...

Fattori di Rischio del Fumo da incendio e il suo Controllo

Martedì, 12 Aprile 2016
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

In caso di incendio in un edificio il fumo costituisce il principale fattore di rischio, prima ancora del fuoco, è il maggior responsabile della perdita di vite umane.

Ogni qualvolta si sviluppa un incendio in un edificio, l’esigenza primaria è quella di garantire la sicurezza delle attività che si svolgono al suo interno, il che significa provvedere attraverso la Prevenzione incendi, innanzitutto, alla sicurezza della vita umana e all’incolumità delle persone e, secondariamente, alla tutela dei beni presenti, delle strutture stesse e dell’ambiente.

Vedi il Video Tutorial

La “Sicurezza in caso di incendio” costituisce il Requisito n. 2 dell’Allegato I al REGOLAMENTO (UE) N. 305/20112 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO emanato il 9 marzo 2011 che fissa condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione e che abroga la direttiva 89/106/CEE del Consiglio.

Continua a leggere...

UNI EN 12101-1:2006: le Specifiche per le Barriere al Fumo

Lunedì, 04 Aprile 2016
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

La UNI EN 12101-1:2006 è una norma tecnica di prodotto di emanazione europea recepita a livello nazionale che consente la libera circolazione dei prodotti all’interno dell’Europa e sancisce l’obbligatorietà della marcatura CE per le barriere al fumo.

Come tutte le norme appartenenti a questa famiglia ha come obiettivo primario quello di definire le caratteristiche dei materiali impiegati, le proprietà ed il comportamento al fuoco del prodotto, fino a determinarne i processi per l’ottenimento della marcatura CE.

Continua a leggere...

Strategia Antincendio: Controllo di Fumo e Calore

Mercoledì, 18 Novembre 2015
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

Il "Controllo di fumo e calore" è una delle 10 Strategie Antincendio previste dal Codice di Prevenzione Incendi (D.M. 03.08.2015).

Nel capitolo S8 infatti, viene stabilito in maniera chiara ed inequivocabile l'obiettivo di questa misura antincendio:

(...omissis...) "... ha come scopo l'individuazione dei presidi antincendio da installare nell'attività per consentire il controllo, l'evacuazione o lo smaltimento dei prodotti della combustione in caso di incendio".

Vengono lasciate ad altre sezioni specifiche sia la ventilazione legata alla diluizione di eventuali atmosfere pericolose infiammabili o esplosive, sia la ventilazione per una diluizione degli inquinanti legata alla salubrità dell'ambiente.

Ma in cosa consiste questa strategia? Vediamolo insieme!

Continua a leggere...

Smoke Management: Prescrizioni Normative e Regole Tecniche

Domenica, 06 Dicembre 2015
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

 

In questo articolo trattiamo le diverse tipologie di attività (autorimesse, locali di pubblico spettacolo, uffici, ecc.) per le quali ci sono delle prescrizioni normative inerenti i sistemi per il controllo del fumo (con tabella riassuntiva).

Nella seconda parte invece, un approfondimento sul Codice di Prevenzione Incendi e le norme tecniche e linee guida a livello italiano (tra cui la UNI 9494) e internazionale.

Continua a leggere...

Locali di pubblico spettacolo: le procedure di Prevenzione Incendi

Mercoledì, 17 Febbraio 2016
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

E' appena stata emanata l'edizione aggiornata 2016 delle "Indicazioni Procedurali e di Prevenzione Incendi per i Locali di Pubblico Spettacolo" che da informazioni al fine di individuare quali sono i "Locali di Pubblico Spettacolo", le procedure da seguire, la documentazione da presentare ed un sunto della normativa tecnica vigente.

Continua a leggere...

Linee Guida all'applicazione Decreto Impianti DM 20/12/2012

Giovedì, 23 Giugno 2016
scritto da: Francesco Maria Sebastiani

Il Consiglio Nazionale degli Ingegneri, su proposta del Gruppo di Lavoro Sicurezza, ha condiviso nel corso della seduta del 24/02/2016, le “linee guida all’applicazione del DM 20/12/2012 – Decreto impianti”, elaborate dalla Commissione Sicurezza Antincendio della Consulta Regionale degli Ordini degli Ingegneri della Lombardia (CROIL).

L'obiettivo è di fornire un utile supporto per i professionisti nella formulazione delle specifiche tecniche degli impianti di protezione attiva contro l’incendio e della relativa documentazione progettuale richieste dal DM 20/12/2012 nell’ambito dei procedimenti di prevenzione incendi.

Continua a leggere...

Codice di Prevenzione Incendi: le 10 Strategie Antincendio!

Venerdì, 30 Ottobre 2015
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

Ai fini di una corretta progettazione antincendio, secondo il nuovo Codice di Prevenzione Incendi e non, dopo aver determinato i profili di rischio antincendio occorre attribuire dei livelli di prestazione per ogni Strategia Antincendio che si intende adottare. 

Nella specifica Sezione S del codice stesso vengono elencate le 10 strategie ammesse

  • S.1 Reazione al fuoco
  • S.2 Resistenza al fuoco
  • S.3 Compartimentazione
  • S.4 Esodo
  • S.5 Gestione della sicurezza antincendio
  • S.6 Controllo dell'incendio
  • S.7 Rivelazione ed allarme
  • S.8 Controllo di fumi e calore
  • S.9 Operatività Antincendio
  • S.10 Sicurezza impianti tecnologici di servizio

Per ogni specifica strategia per il controllo del fumo e del calore vengono definiti i relativi livelli di prestazione e dei criteri di attribuizione degli stessi, inoltre, vengono definite delle soluzioni progettuali conformi ed alternative.

Continua a leggere...

Opportunità di miglioramento sismico degli impianti esistenti

Venerdì, 10 Aprile 2015
scritto da: Francesco Maria Sebastiani

L’articolo 11 della legge n. 77 del 24 giugno 2009 di conversione del Decreto Legge n. 39 del 28 aprile 2009 per la ricostruzione in Abruzzo, prevede che siano finanziati interventi per la prevenzione del rischio sismico su tutto il territorio nazionale, grazie ad un fondo istituito nello stato di previsione del Ministero dell'Economia e delle Finanze.

Continua a leggere...

La marcatura CE per le condotte in silicato di calcio. Perchè è importante?

Lunedì, 02 Giugno 2014
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

Prima di spiegare l'importanza della marcatura CE per le condotte per il controllo dei fumi in silicato di calcio è bene fare un discorso introduttivo più generale su cos'è la marcatura CE.

In linea di principio in ogni stato europeo dovrebbero essere in vigore norme relative alle opere di costruzione, concepite con lo scopo di preservare la sicurezza delle persone, dei beni e l'ambiente, le quali stabiliscano direttamente i requisiti che devrebbero possedere i singoli prodotti da costruzione. Dato che tali requisiti e conseguenti omologazioni sarebbero stati di natura differente per ogni singolo paese europeo, si è pensato che queste discordanze di "linguaggio normativo" potessero dar luogo a problematiche che avrebbero ostacolato il libero commercio dei prodotti all'interno dell'Unione Europea.

Continua a leggere...

Presto una nuova norma della famiglia UNI 9494

Mercoledì, 16 Aprile 2014
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

Sistemi di controllo per il fumo e il calore: l'attenzione tecnica e progettuale che si stà sempre più concentrando su tali sistemi di protezione attiva all'incendio, stà pian piano spingendo lo sviluppo e l'entrata in vigore di una più approfondita normativa di settore.

Caso è quello della parte quarta della norma UNI 9494 che andrà ad affiancare le parti 1 e 2 con lo scopo di ampliare un quadro normativo che attualmente necessita di un adeguamento per far fronte alle svariate esigenze applicative e progettuali che il settore richiede. Il titolo della norma sarà: "Sistemi per il controllo di fumo e calore - Parte 4: Metodi ingegneristici per la progettazione dei sistemi di evacuazione fumo e calore" e andrà a definire le linee guida per un approccio progettuale di tipo ingegneristico prestazionale e non puramente prescrittivo. Tale approccio, che non è basato sull'obbligo di adozione di misure tecniche ma sul raggiungimento dei risultati preposti, è uno strumento molto forte per la progettazione. Esso permette una più accurata verifica dei livelli di sicurezza prefissati e consente una maggiore libertà nelle scelte progettuali possibili. 

Continua a leggere...

Condotte sprovviste di marcatura CE: rischi e sanzioni in caso di installazione

Mercoledì, 26 Febbraio 2014
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

Non ci stancheremo mai di ripeterlo:

"Per la commercializzazione e l'installazione di condotte di evacuazione fumo occorre che esse siano in possesso di marcatura CE, dato che il recepimento della norma europea armonizzata UNI EN 12101-7 la rende obbligatoria in tutto l'ambito comunitario"

Eppure purtroppo ancora capita di vedere impianti SEFFC di nuova realizzazione posti in opera con condotte tradizionali, sprovviste di marcatura CE. Forse per peccato di ignoranza degli attori della commessa, oppure per altre motivazioni, i produttori e i distributori di tali condotte, o i progettisti e gli installatori di tali impianti corrono il rischio di incappare in gravi conseguenze legali seguendo quello che fino a qualche anno fà veniva ammesso.

Vediamo insieme le possibili conseguenze!

Continua a leggere...

Modulistica VVF da compilare: impianti di evacuazione fumo e calore

Sabato, 23 Novembre 2013
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

Quali solo i documenti da consegnare quando si realizza un impianto di evacuazione forzata del fumo e del calore?

Come si può esser certi di certificare in modo corretto il Sistema di Evacuazione, assumendosi la giusta responsabilità?

Cosa è necessario chiedere ai fornitori dei componenti?

Queste sono le domande più frequenti nell'installazione di impianti di evacuazione SEFFC.

Facciamo un po' di chiarezza!

Continua a leggere...

Pratiche di prevenzione incendi VVF | DM 7 Agosto 2012

Mercoledì, 20 Novembre 2013
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

E' ormai argomento consolidato che l'entrata in vigore del D.P.R. 151 del 1 agosto 2011 ha cambiato drasticamente i principi base della prevenzione incendi ed ha introdotto nuove disposizioni relative alle modalità di presentazione delle istanze concernenti i procedimenti di prevenzione incendi.

I nuovi adempimenti procedurali di prevenzione incendi necessari a far fronte al nuovo quadro normativo sono stabiliti dal DM del 7 Agosto 2012, con questo articolo facciamo un po' di chiarezza su quali sono i modelli da compilare per ogni specifica istanza, come consegnarli e quali sono le procedure di valutazione dei VVF.

Continua a leggere...

Asseveratore: le responsabilità nel rinnovo pratica VVF

Martedì, 29 Ottobre 2013
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

Una piccola premessa di introduzione per ribadire il recepimento della nuova modulistica VVF 2012, per mezzo dell’emanazione deIl DM 07/08/2012.   
Il decreto stesso prescrive che con Decreto della Direzione Centrale per la Prevenzione e la Sicurezza Tecnica (DCPST n. 200 del 31/10/2012) viene aggiornata la modulistica da utilizzare per le pratiche di prevenzione incendi.

Tra i nuovi modelli, le asseverazioni ricoprono un ruolo di particolare valore, sia per ciò che concerne la novità introdotta, sia per le importanti responsabilità che vengono assunte dai tecnici abilitati e professionisti antincendio.

Con questo articolo si tenterà di approfondire l’asseverazione in fase di rinnovo periodico della conformità antincendio.  - ASSEVERAZIONE PER RINNOVO (MOD. PIN 3.1-2012)

Continua a leggere...

DM 20/12/12: Quali differenze tra Tecnico abilitato e PA?

Venerdì, 11 Ottobre 2013
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

Forse sono le domande più semplici, che spesso diamo per scontate, a crearci maggiori dubbi nel momento in cui andiamo ad affrontarle.

Leggendo il DM 20/12/12 (leggi anche l'articolo Parliamo del nuovo Decreto Impianti DM 20/12/12), che finalmente ha portato un po' più di chiarezza nel settore, ci si imbatte in due definizioni :"Tecnico abilitato" e "Professionista antincendio" (o PA), non nuove del settore, ma che molti danno per scontate, e che a nostro avviso necessitano di alcuni chiarimenti.

Continua a leggere...

© Tutti i diritti riservati - AerNova s.r.l. | Via del Commercio, 25 | 63900 Fermo (FM) | P.IVA 01368510440 | REA 130772 | PEC amministrazione@pec.aernova.eu | Contatti | Cookie Policy | Privacy Policy

Questo sito utilizza cookie per fornirti un'esperienza di navigazione migliore.

Continuando a navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookiePer saperne di piu'

Ho capito
Ti è piaciuto questo articolo?
Se ti fa piacere puoi condividerlo con i tuoi colleghi