Tema: Smoke management

Approfondimento sull'argomento 'Smoke management' attraverso una serie di articoli dal blog sul controllo del fumo e del calore in Italia

Il Controllo Orizzontale del Fumo (autorimesse)

Martedì, 15 Ottobre 2019
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

I Sistemi di controllo orizzontale vengono utilizzati prevalentemente in quei casi dove le altezze dei soffitti non permettono la creazione di un serbatoio stabile, poichè non hanno sufficiente altezza, come ad esempio le autorimesse, o dove una delle dimensioni in pianta del locale è di gran lunga maggiore dell’altezza, come ad esempio le gallerie.

Continua a leggere...

Progettazione dei SEFC: Come calcolare l'altezza locale

Mercoledì, 19 Giugno 2019
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

Un aspetto fondamentale nella progettazione di un Sistema di controllo del fumo e del calore (SEFC) è l'individuazione dell'altezza dei locali da proteggere.

In questa Video Guida vedremo perché l’altezza del locale è così importante e come individuarla in caso di

  • Locali con soffitto orizzontale
  • Locali con soffitti irregolari
  • Locali con pavimenti con pendenze di rilievo 
  • Locali con controsoffitti
Continua a leggere...

I 5 vantaggi dei sistemi a pressione differenziale

Mercoledì, 12 Giugno 2019
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

E’ ormai assodato che i fumi d’incendio all’interno di un edificio risultano il principale pericolo per le persone ed il maggiore ostacolo per le operazioni di intervento da parte delle squadre di soccorso.

Prima di vedere quali sono i 5 vantaggi di un sistema a pressione differenziale, vediamo brevemente in quali casi questi vanno utilizzati

Continua a leggere...

Il Controllo Verticale del Fumo

Mercoledì, 22 Maggio 2019
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

In questo video tutorial approfondiremo il controllo verticale del fumo e del calore considerando i due sistemi esistenti, naturale e forzato, analizzandone le caratteristiche, i loro componenti e quando è vantaggioso usare l'uno o l'altro. 

Continua a leggere...

Dalle modalità di propagazione del fumo al suo controllo

Giovedì, 21 Marzo 2019
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

Conoscere i principi di diffusione del fumo permette di comprenderne il comportamento e quindi aumentarne la possibilità di controllo. In questo tutorial esamineremo nel dettaglio le modalità di propagazione del fumo d’incendio all’interno di un edificio e come controllare il fumo ed il calore.

Continua a leggere...

La pericolosità del fumo ed il suo controllo

Venerdì, 15 Febbraio 2019
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

In questo tutorial parleremo di come si sviluppa un incendio, con particolare attenzione alle sue fasi ed alle caratteristiche del fumo e del calore che si sviluppano.

Questi concetti fungono da base per affrontare gli argomenti che approfondiremo nei video successivi.

Continua a leggere...

Pubblicata la guida REHVA "Fire Safety in Buildings"

Lunedì, 19 Marzo 2018
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

E' stata appena pubblicata la 24° guida "Fire Safety in Buildings" - Smoke Management Guidelines, a cura di REHVA.

Questa guida descrive i principi di gestione del fumo e la loro implementazione tramite sistemi di estrazione naturale e meccanica, controllo del fumo mediante sistemi di pressurizzazione e appropriate misure di compartimentazione. Una guida europea che permette di avere un linguaggio comune tra tutti i Paesi per soluzioni condivise tra gli standard internazionali sul controllo del fumo e del calore.

anteprima guida fire safety in buildings

Questo approccio trasversale è in linea con quanto già effettuato dalle norme di marcatura CE della famiglia delle UNI EN 12101 per tutti i componenti dei sistemi di controllo del fumo e del calore.

Continua a leggere...

Condizioni al contorno: come influiscono sui sistemi SEFC

Martedì, 23 Gennaio 2018
scritto da: Matteo Giampieri

In questo articolo andremo a porre l’attenzione sulle condizioni al contorno, sia all’interno che all’esterno dell’edificio, che possono avere un impatto diretto sull’efficacia dei Sistemi di controllo del fumo e del calore (SEFC).

Continua a leggere...

Progettazione di Sistemi SEFC: caratteristiche dei fumi d'incendio

Sabato, 18 Giugno 2016
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

Per progettare Sistemi di Controllo del Fumo in grado di svolgere efficacemente le proprie funzioni occorre innanzitutto conoscere la qualità e la quantità dei fumi che devono essere controllati e smaltiti.

Infatti, qualità e quantità dei fumi dell'incendio sono dati fondamentali per poter dimensionare e selezionare correttamente i componenti dell’intero Sistema del Controllo del Fumo e del Calore.

Questi componenti sono condotte, ventilatori, serrande, barriere fisse e mobili, griglie di aspirazione ed immissione, logiche di funzionamento e serramenti asserviti ad esso (leggi il nostro articolo sulla classificazione dei componenti.

In questo articolo esamineremo come calcolare la quantità, qualità e temperatura del fumo derivante da incendio, in base a diversi scenari possibili.

Continua a leggere...

Principi di progettazione per lo Smoke Management

Mercoledì, 18 Maggio 2016
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

In Italia, come noto, per alcune delle Attività soggette ai controlli di Prevenzione Incendi, sono vigenti specifiche Regole Tecniche le quali definiscono in maniera prescrittiva le caratteristiche e le dotazioni che gli edifici devono presentare affinché sia garantito il soddisfacimento dei requisiti minimi di sicurezza in caso di incendio (leggi il nostro approfondimento "Smoke Management: Prescrizioni Normative e Regole Tecniche").

In altre parole, per tali attività il Normatore ha effettuato una Valutazione del Rischio e ha stabilito una serie di misure adeguate: il Tecnico deve preoccuparsi che esse siano osservate.

Continua a leggere...

Fattori di Rischio del Fumo da incendio e il suo Controllo

Martedì, 12 Aprile 2016
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

In caso di incendio in un edificio il fumo costituisce il principale fattore di rischio, prima ancora del fuoco, è il maggior responsabile della perdita di vite umane.

Ogni qualvolta si sviluppa un incendio in un edificio, l’esigenza primaria è quella di garantire la sicurezza delle attività che si svolgono al suo interno, il che significa provvedere attraverso la Prevenzione incendi, innanzitutto, alla sicurezza della vita umana e all’incolumità delle persone e, secondariamente, alla tutela dei beni presenti, delle strutture stesse e dell’ambiente.

Vedi il Video Tutorial

La “Sicurezza in caso di incendio” costituisce il Requisito n. 2 dell’Allegato I al REGOLAMENTO (UE) N. 305/20112 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO emanato il 9 marzo 2011 che fissa condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione e che abroga la direttiva 89/106/CEE del Consiglio.

Continua a leggere...

Smoke Management: la strategia vincente

Sabato, 16 Gennaio 2016
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

La “Sicurezza in caso di incendio” costituisce il Requisito n. 2 dell’Allegato I al REGOLAMENTO (UE) N. 305/20112 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO emanato il 9 marzo 2011 che fissa condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione e che abroga la direttiva 89/106/CEE del Consiglio.

Affinché tale requisito sia soddisfatto o, in altre parole, gli obiettivi primari della Prevenzione Incendi si intendano raggiunti, le opere da costruzione devono essere progettate, realizzate e gestite in modo che:

  1. sia garantita la stabilità delle strutture portanti per un periodo di tempo determinato;
  2. sia limitata la produzione e la propagazione di un incendio all'interno dell'edificio;
  3. sia limitata la propagazione di un incendio ad attività contigue;
  4. siano limitati gli effetti di un'esplosione;
  5. sia garantita la possibilità che gli occupanti lascino l'edificio autonomamente o che gli stessi siano soccorsi in altro modo;
  6. sia garantita la possibilità per le squadre di soccorso di operare in condizioni di sicurezza;
  7. siano tutelati gli edifici pregevoli per arte e storia;
  8. sia garantita la continuità d'esercizio per le opere strategiche;
  9. sia prevenuto il danno ambientale e limitata la compromissione dell'ambiente in caso d'incendio.

Lo Smoke Management ha pertanto la funzione di contribuire a perseguire tali obiettivi, dato che nasce e si sviluppa come strumento per far fronte ad uno dei principali pericoli derivanti da uno scenario di incendio, il fumo; perché è appurato che in caso di incendio, prima ancora del fuoco, esso costituisce il principale fattore di rischio, il maggior responsabile di perdite umane.

Continua a leggere...

Seminario di aggiornamento tecnico-Milano

Sabato, 08 Giugno 2013
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

Seminario di aggiornamento accreditato in materia di PREVENZIONE INCENDI (DM 05.08.2011 art 7)

Il mondo della Prevenzione Incendi ha subito, in questi ultimi mesi, notevoli e radicali cambiamenti.

Continua a leggere...

Seminario di aggiornamento tecnico-Pordenone

Venerdì, 07 Giugno 2013
scritto da: Ing. Alessandro Temperini

SEMINARIO TECNICO - SMOKE MANAGEMENT NEGLI EDIFICI

Vantaggi per le persone, per le merci e per le squadre di intervento.

Giovedì 23 maggio 2013 ore 14.30

Sala Conveni Unione Industriale Pordenone

(Scarica la locandina)

Continua a leggere...

© Tutti i diritti riservati - AerNova s.r.l. | Via del Commercio, 25 | 63900 Fermo (FM) | P.IVA 01368510440 | REA 130772 | PEC amministrazione@pec.aernova.eu | Contatti | Cookie Policy | Privacy Policy

Questo sito utilizza cookie per fornirti un'esperienza di navigazione migliore.

Continuando a navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookiePer saperne di piu'

Ho capito