Cortine di contenimento / barriere al fumo 2020-05-29T09:06:19+02:00

Le barriere al fumo, o anche chiamate barriere tagliafumo, sono definite dalla normativa come: “Dispositivi per convogliare, contenere e/o prevenire la migrazione del fumo e degli effluenti prodotti dall’incendio.”

In pratica hanno lo scopo di costituire i limiti dei serbatori di accumulo dei fumi a soffitto laddove non sia possibile con elementi architettonici o altre strutture fisse.

La marcatura CE è obbligatoria secondo specifica normativa UNI EN 12101-1:2006 ”Specifiche di prodotto per i Sistemi per il controllo di fumo e calore. Parte 1: Specifiche per le barriere al fumo.

Barriera al fumo

Classificazione delle BARRIERE AL fumo (UNI EN 13501-4)

Esempio di classificazione barriere:

  D600 90  DH 120

  • D – Durata della stabilità a temperatura costante è la capacità di un prodotto di resistere al passaggio di gas o fumo durante un attacco a temperatura costante di 600 °C.
    Essa comprende:
    – attraversamento di calibri negli spazi vuoti;
    – fiamme persistenti;
    – cedimento.
  • A – indica qualsiasi durata maggiore di 120 min
  • DH – Stabilità durante la curva normalizzata tempo/temperatura è la capacità di un prodotto di resistere al passaggio di gas o fumo durante l’esposizione alla curva normalizzata temperatura/tempo.
    Essa comprende:
    – attraversamento di calibri negli spazi vuoti;
    – fiamme persistenti;
    – cedimento.

Riferimenti normativi

D.M. 18 OTTOBRE 2019 TAB. S.2-37

Modifiche all’allegato 1 al decreto del Ministro dell’interno 3 agosto 2015, recante «Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi, ai sensi dell’articolo 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139».

D.M. 16 FEBBRAIO 2007 TAB. A.7.5

Classificazione di resistenza al fuoco di prodotti ed elementi costruttivi di opere da costruzione.

UNI EN 12101-1:2006

Sistemi per il controllo di fumo e calore.
» Parte 1: Specifiche per le barriere al fumo.

UN EN 13501-4:2016

Classificazione al fuoco dei prodotti e degli elementi da costruzione.
» Parte 4: Classificazione in base ai risultati delle prove di resistenza al fuoco dei componenti dei sistemi di controllo del fumo.